Caffè e gravidanza: si o no al decaffeinato?

Il caffè contiene caffeina, una sostanza nota per i suoi effetti stimolanti ed energizzanti. Da sempre, alle donne in gravidanza si suggerisce di ridurre o eliminare dalla dieta la bevanda, poiché la caffeina potrebbe essere dannosa per la salute dei bambini non ancora venuti al mondo.

Negli ultimi decenni, il caffè decaffeinato è diventato la bevanda alternativa per eccellenza per tutte le future mamme che faticano a cominciare la giornata senza una tazza di espresso. Tuttavia, anche il caffè decaffeinato contiene una piccola quantità di caffeina ed è per questo che molte donne si domandano se anche il caffè decaffeinato potrebbe nuocere alla salute dei loro pargoli. È arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza.

Caffeina e gravidanza

La caffeina è uno stimolante che si trova in una varietà di piante, tra cui caffè, cacao e guaranà, che può avere effetti positivi su condizioni neurologiche, malattie cardiache e malattie del fegato. 

Durante la gravidanza, la caffeina viene scomposta più lentamente dall'organismo, ma questo non impedisce alla sostanza di attraversare la placenta ed entrare nel flusso sanguigno del bambino in crescita - dove, però, non può essere processata.

Anche se i meccanismi esatti non sono ancora noti, alcuni studi hanno associato un elevato apporto di caffeina durante la gravidanza a basso peso alla nascita, difficoltà di crescita, aborto spontaneo, e un maggiore rischio di eccesso di peso durante l'infanzia. Tuttavia, l'esatta relazione tra l'assunzione di caffeina e gli esiti negativi della gravidanza è ancora un'area di ricerca attiva e pare che gli effetti della sostanza possono variare in modo significativo da individuo a individuo.

Dato l'attuale livello di conoscenza, l'American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG) raccomanda che le donne in gravidanza non consumino più di 200 mg di caffeina da tutte le fonti al giorno.

Quanta caffeina c'è nel caffè decaffeinato?

Si definisce decaffeinato un caffè a cui è stata tolta almeno il 97% della caffeina durante il processo di lavorazione. Anche se la maggior parte della caffeina viene rimossa, quindi, ne rimane una quantità molto piccola: una tazzina di decaffeinato (60 mL) contiene in media circa 0.6 mg di caffeina. Ma, non tutti i caffè decaffeinati sono uguali ed alcuni di essi registrano livelli di caffeina molto più significativi. Leggere bene le etichette è essenziale!

Questo significa che in gravidanza si deve rinunciare del tutto al caffè, anche se decaffeinato? No, ma si consiglia un consumo controllato della bevanda.

Da Bottega del Caffè trovi cialde e capsule di caffè decaffeinato compatibili con le macchinette per caffè più utilizzate. Acquistale subito sul nostro shop online!



Il caffè contiene caffeina, una sostanza nota per i suoi effetti stimolanti ed energizzanti. Da sempre, alle donne in gravidanza si suggerisce di ridurre o eliminare dalla dieta la bevanda, poiché la caffeina potrebbe essere dannosa per la salute dei bambini non ancora venuti al mondo.

 

Negli ultimi decenni, il caffè decaffeinato è diventato la bevanda alternativa per eccellenza per tutte le future mamme che faticano a cominciare la giornata senza una tazza di espresso. Tuttavia, anche il caffè decaffeinato contiene una piccola quantità di caffeina ed è per questo che molte donne si domandano se anche il caffè decaffeinato potrebbe nuocere alla salute dei loro pargoli. È arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza.

 

Caffeina e gravidanza

 

La caffeina è uno stimolante che si trova in una varietà di piante, tra cui caffè, cacao e guaranà, che può avere effetti positivi su condizioni neurologiche, malattie cardiache e malattie del fegato. 

 

Durante la gravidanza, la caffeina viene scomposta più lentamente dall'organismo, ma questo non impedisce alla sostanza di attraversare la placenta ed entrare nel flusso sanguigno del bambino in crescita - dove, però, non può essere processata.

 

Anche se i meccanismi esatti non sono ancora noti, alcuni studi hanno associato un elevato apporto di caffeina durante la gravidanza con basso peso alla nascita, difficoltà di crescita, aborto spontaneo, e un maggiore rischio di eccesso di peso durante l'infanzia. Tuttavia, l'esatta relazione tra l'assunzione di caffeina e gli esiti negativi della gravidanza è ancora un'area di ricerca attiva e pare che gli effetti della sostanza possono variare in modo significativo da individuo a individuo.

 

Dato l'attuale livello di conoscenza, l'American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG) raccomanda che le donne in gravidanza non consumino più di 200 mg di caffeina da tutte le fonti al giorno.

 

Quanta caffeina c'è nel caffè decaffeinato?

 

Si definisce decaffeinato un caffè a cui è stata tolta almeno il 97% della caffeina durante il processo di lavorazione. Anche se la maggior parte della caffeina viene rimossa, quindi, ne rimane una quantità molto piccola: una tazzina di decaffeinato (60 mL) contiene in media circa 0.6 mg di caffeina. Ma, non tutti i caffè decaffeinati sono uguali ed alcuni di essi registrano livelli di caffeina molto più significativi. Leggere bene le etichette è essenziale!

 

Questo significa che in gravidanza si deve rinunciare del tutto al caffè, anche se decaffeinato? No, ma si consiglia un consumo controllato della bevanda.

 

Da Bottega del Caffè trovi cialde e capsule di caffè decaffeinato compatibili con le macchinette per caffè più utilizzate. Acquistale subito sul nostro shop online!